Parte 1 – Lezione 32 ( CHIUNQUE PUO’ UNIRSI PARTENDO DAL PRIMO ESERCIZIO DELLA SERIE, NON IMPORTA SE E’ INDIETRO RISPETTO AL GRUPPO INIZIALE )

HO INVENTATO IO IL MONDO CHE VEDO

1) Oggi continuiamo a sviluppare il tema di causa effetto. Tu non sei la vittima del mondo che vedi perché sei tu che lo hai inventato. Puoi rinunciare ad esso con la stessa facilità con cui lo hai fatto. Lo vedrai o non lo vedrai, come desideri. Fintanto che lo vorrai, continuerai a vederlo; quando non lo vorrai più, esso non esisterà più per te e non lo vedrai.

2) L’idea di oggi, come le precedenti, vale sia per il tuo mondo interiore che esteriore, che di fatto sono la stessa cosa. Poiché comunque tu li vedi come differenti, le esercitazioni di oggi comprenderanno ancora due fasi, una dedicata al mondo che vedi al di fuori di te, e l’altra al mondo che vedi nella tua mente. Cerca di introdurre negli esercizi di oggi il pensiero che entrambi questi mondi sono nella tua immaginazione.

3) Le esercitazioni del mattino e della sera cominceranno ancora ripetendo due o tre volte l’idea di oggi mentre guardi intorno a te il mondo che vedi come esterno. Poi chiudi gli occhi ed esplora il tuo mondo interiore. Cerca di trattarli entrambi con più uguaglianza possibile. Ripeti senza fretta l’idea di oggi quante volte vuoi, mentre osservi le immagini che la tua immaginazione presenta alla tua consapevolezza.

4) Per i due periodi di pratica più lunghi si consigliano da tre a cinque minuti, con la richiesta di non farne meno di tre. Se trovi l’esercizio riposante puoi utilizzare più di cinque minuti. Per facilitare ciò, scegli un momento nel quale prevedi poche distrazioni e tu personalmente ti senti ragionevolmente pronto.

5) Questi esercizi vanno anche continuati durante il giorno, quanto più spesso puoi. Le applicazioni più brevi consistono nel ripetere lentamente l’idea mentre esplori il mondo interiore e quello esterno. Non importa quale scegli.

6) L’idea di oggi dovrà anche essere applicata immediatamente a qualunque situazione ti possa produrre disagio. Applica l’idea dicendo a te stesso:

IO HO INVENTATO QUESTA SITUAZIONE COME LA VEDO IO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...