PRATICA LA TUA IDENTITA’

Non puoi davvero sperimentare alcuna mancanza.
Quando arriva una esperienza o una emozione che ti fa sentire “triste” o che ti porta un qualche peso o disagio, ricorda che ti stai “identificando” con la situazione particolare che vivi e perciò le stai dando una valenza e un potere su di te che non sono davvero reali.
Tu non sei “limitato”; e la tua storia di vita, il tuo passato, non possono ingabbiarti se non nella misura in cui tu lo credi possibile.
E’ sufficiente che tu diventi presente a te stesso per liberarti istantaneamente di ogni illusione.
Poiché chi è che può soffrire o rattristarsi in te, se non l’illusione ottica della tua coscienza che si è definita “io” e conduce un gioco di separazione dagli altri e dal campo di energia che costituisce il momento di adesso?
Chi può temere di perdere qualcosa o qualcuno, chi può essere geloso, chi può temere l’abbandono, chi può bloccarsi davanti a un problema, chi?
Vivi un gioco illusorio che hai reso un incubo per il fatto di non aver ancora capito Chi Sei e Chi conduce il gioco. O per il fatto di non praticarlo pur avendolo capito. Se hai la fortuna di averlo capito, praticalo.
Sii coraggioso. Altrimenti a che serve la comprensione ?
Cosa darai ai tuoi fratelli se la comprensione resta teorica e non rendi testimonianza alla Verità attraverso la tua Libertà ?
Nella tua mente una frazione di lei ha usurpato la tua identità reale e si finge il soggetto che credi di essere.
Oppure sai di non esserlo ma vivi ancora come reali le paure e le emozioni di sempre. Non le hai ancora “bruciate” nel fuoco dell’Essere Illimitato e Invulnerabile che sei.
Per liberarti da questa “illusione” che non riconosci e ritieni te stesso, per sapere e vivere finalmente Chi Sei, non ascoltare i contenuti dell’esperienza o dell’emozione, ma il vuoto da cui sorgono. E poi nella pratica vai oltre, non seguire i tuoi schemi di sempre. Come puoi liberarti se continui ad agire come da prigioniero?
Fa qualcosa che non avresti mai fatto. Vai oltre la paura. Vai oltre i blocchi, vai oltre…
Lascia passare, lascia andare quello che spaventa o ferisce e focalizzati sullo spazio tra i contenuti.
Ascolta il vuoto da cui emerge ogni esperienza, ogni pensiero e ogni emozione.
Quella frazione di secondo quasi impercettibile all’inizio per te. Immergiti nel nutrimento indescrivibile che ti arriva da quella frazione di secondo di “nulla”.
Che stupore vero ?
Tu sei Quello.
Tu sei il nulla pieno di infinite potenzialità da cui emergono singole esperienze, singole emozioni, singoli pensieri.
Sei il deserto e insieme il granello di sabbia, ma non più sperduto e solo come credevi.
Ricordati Chi Sei, fa che le tempeste che ti hanno sconvolto e condizionato finora diventino quello che sono in realtà: amene e lievi folate di vento che ti scarruffano piacevolmente regalandoti la gioia di essere e la consapevolezza della solidità delle tue fondamenta.
Regalandoti una illimitata e incondizionata Libertà di essere e di amare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...