L’Inutile rimozione

Hai presente il meccanismo della rimozione di ricordi troppo dolorosi che è noto in psicanalisi ? È scientificamente provato e anche tu lo accetti e condividi come vero giusto?
Ecco stai bene attento e seguimi perché sto per aprire i tuoi occhi su te stesso: ti sto per raccontare qualcosa che potresti ancora non voler vedere.
O forse sei pronto. Io non lo so, ma sarà evidente da come accoglierai le parole che seguono.
Immagina:
se tu da piccolissimo avessi ucciso ( creduto di uccidere senza riuscirci ma tu non lo sai perché eri piccolissimo e non li ricordi/riconosci nel presente ) tuo padre o tua madre o tuo fratello, molto probabilmente per il senso di colpa insostenibile avresti rimosso il ricordo e sarebbe ancora vivo in te solo in forma di velato strano disagio o dolore in circostanze o esperienze che evocano il rapporto padre-figlio, madre-figlio, fratello-fratello. E nei rapporti coi parenti a causa del disagio di cui non riconosci l’origine saresti sulla difensiva e un persistente senso di scontentezza di te minerebbe continuamente i momenti belli del vivere. Poiché inconsciamente ormai sei sicuro di essere un omicida di chi più ti ha amato.
Fin qui nulla di incredibile vero ?
Ecco ora arriva l’incredibile e guarda come ti difenderai e non vorrai accettare quanto segue:
Tu e io e ognuno di noi abbiamo ucciso ( creduto di uccidere ) Dio ( L’Amore-Vita) , Nostro Padre che è La Nostra Vera Identità Originale e poi abbiamo rimosso questo ricordo, lo abbiamo nascosto tanto tanto profondamente in fondo ad ogni esperienza di paura/dolore/malattia/morte.
In Verità paura, dolore, malattia e morte li vediamo come testimoni del mondo terribile abbandonato da Dio nel quale viviamo, invece sono il volto impossibile di un omicidio mai avvenuto.
Ma abbiamo così tanta paura di vedere chi siamo credendo di trovare un mostro in fondo a noi stessi che preferiamo vivere la farsa di una identità illusoria in cui tutti quanti soffriamo fino a morire per il senso di colpa di qualcosa che non è mai avvenuto.
Quindi io ti dico: mio dolce fratello che come me hai creduto nell’inconscio profondissimo delle tue cellule di essere crudele indegno e incapace di amare mentre consciamente hai sempre cercato l’amore la fuori dove era impossibile trovarlo, sperimentando delusioni in fondo a ogni umana gioia, RICORDA FINALMENTE CHI SEI.
NON HAI MAI UCCISO L’IMMORTALE AMORE/VITA CHE SEI. NON ESISTE NIENTE ALTRO CHE QUESTO: VITA/AMORE IN TUTTO E IN TUTTI.
RILASSATI E LASCIA ANDARE I RICORDI DI DOLORE, ERANO UN INCUBO E SCOMPARE ISTANTANEAMENTE DAVANTI ALLA TUA ACCETTAZIONE DELLA TUA VERITÀ.
SEI COME DIO TI HA CREATO
SANTO E PERFETTO
INVULNERABILE E IMMORTALE.
ACCOGLILO FINO NELLE TUE CELLULE. E COMPRENDI CHE TUTTO E TUTTI SONO TUE CELLULE COME TU PER TUTTO E PER TUTTI.
Lascia andare la rimozione, non hai nulla da cui fuggire. Niente di irreparabile è mai stato fatto.
Tutto giace invulnerabile nelle mani Del Padre che /ci vive, Che ti/ci ama di un amore perfetto.

2 pensieri su “L’Inutile rimozione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...