Affrancamento

Mentre credi di vivere la tua vita, in realtà stai riguardando il film del viaggio di affrancamento dal filtro attraverso cui ti vedi senza sapere che c’è.
Il futuro è il passato che da qui non ricordi di aver già trasceso.
Tu non sei colui che ora sta vivendo la sua vita come credi, sei l’Essere Integro che la sta riguardando dalla fine e ride gioiosamente. Tanto gioiosamente da simulare di riviverla attraverso il te frammentato in cui credi. Per questo non c’è niente da raggiungere o diventare; basta ricordare La Verità.

Annunci

Profumo di Te

Quando finalmente incontri La Verita’/Amore i tuoi passi diventano lievi ma non incerti, i tuoi modi rispettosi, ma non timidi, i tuoi sensi vividi, ma non rapaci, i tuoi desideri sicuri, ma non ossessivi, i tuoi NO fermi, ma non distanti, il tuo cuore profondo ma non vulnerabile, i tuoi occhi intensi ma non invadenti, le tue scelte coraggiose ma non pericolose, il tuo amore totale ma non bisognoso, l tuo agire autentico ma non giudicante.
Sei come un fiume che segue il suo corso.
Come un fiore che lascia il suo profumo.
Come un sole che emana la sua luce.
Come un lupo che percorre le sue pianure.
Come un uccello che gode il suo volo.
Nessuno puo’ ferirti o toglierti alcunche’ perche’ ormai sai di essere Signore in Te Stesso

Il Momento Umano di Dio

Pensare personalmente è solo una abitudine.
Il passo di un istante ( anche se è sembrato durare eoni ) della Grande Vita nella forma materiale.
L’ Unica Realtà di tutti e tutto è Vita Impersonale.
Intimo, totale, indiviso, gioioso, quieto, innamorato divenire immoto in cui niente muta pur cambiando sempre.
Viene il giorno in cui, affaccendato nelle sfide personali quotidiane, mentre fai la cosa più banale, il pensiero personale si squarcia e emerge il TUO VERO PENSIERO.
Ma il te in cui credi non è più lì a pensarlo.
È un SALTO di identità dalla fittizia dimensione del finito e mortale alla reale essenza INFINITA E IMMORTALE della Vita Stessa che tutti siamo. Tutti anche coloro che per un po’ ancora non lo ricordano. Tutti, nessun essere escluso.
Fatta l’esperienza della Verità puoi tornare nella commedia tragicomica delle vite personali.
Ma ridere o piangere è IL PRIVILEGIO DEL MOMENTO UMANO DI DIO.E così tutto è pieno e pacifico e abbondante e appagante. Tutto si autonutre d’immenso.
Non c’è alcun bisogno.
Nessuna mancanza, nessun desiderio pur desiderando.
Il desiderio è come lieve dolcissima brezza che accarezza senza aspettativa, senza investimento, senza attaccamento.
La Perfezione di ogni istante e forma, È VISTA e ESPERITA spontaneamente.
Un evidente stato naturale sempre presente e paradossalmente invisibile senza la Resa del “me”.

ETERNA RISATA

” Ascolta:
Io Sono te mentre ancora ti credi un piccolo temporaneo essere identificato con un corpo mortale. Non Sono mortale e neanche tu dunque lo sei. Non Sono inscritto nel limite del corpo in cui ti vedi dunque neanche tu lo sei. Non ho occhi e cuore personali e neanche tu li hai.
I miei e i tuoi occhi sono UNICI e abitano ogni poro di ogni essere e cosa. È cosa credi di te che determina da dove sembri guardare.
E tutto intorno a te, rende testimonianza alla tua credenza ma è solo il potere della tua percezione a mostrarti quello che vedi come lo vedi e NON LA REALTÀ DI CIÒ CHE È E SEI.
Io che Sono te, aspetto che tu sia stanco del tuo cercarti dove non sei, aspetto con quieta certezza che le infinite delusioni inevitabili ti restituiscano a Te Stesso, ciòe’ A Me, Il Vivente, L’ Eterno, L’Infinito e Immutabile Che Respira in ogni forma.
Non temere, non ti dissolverai in Me, semplicemente riderai delle idee in cui ti eri perso e tornerai senza limiti senza età e senza fine.
Sarai l’Orgasmico esistere fisico e non di ogni forma.
Il Nulla fatto Tutto attraverso Il Suono delLa Mia. ( e tua ) Eterna Risata “

Lo Sguardo Infinito

Lo Sguardo che abita qui è fatto di tutti gli sguardi di ogni essere in ogni tempo e galassia.
Non rifiuta niente perché commosso di gratitudine riconosce tutte le azioni di ogni natura come parti intere ( benché inconsapevoli per ere ) di Sé.
Non può essere compreso perché tutto comprende.
Non ha alcuna causa perché È l’EFFETTO INCAUSATO E INFINITO.
È Amore fatto uomo e donna e ogni essere e cosa.
È sempre stato qui e ovunque non visto, mentre sempre vedeva.
Non è distante da niente e tutto Lo È.
Per questo la mia mano può accarezzare un fiore dall’altra parte del mondo non essendo più il mondo altro da me.

Risveglio

In un momento qualsiasi si dissolve l’idea che hai di te e dolcemente ricordi di essere Il Tutto, il Nulla, La Vita da sempre, ogni essere animato e inanimato, ogni relazione e esperienza sia mai stata, sia e sarà.
Un po’ come se il persomaggio di un videogame affaticato e preoccupato del gameover improvvisamente ricordasse di essere ANCHE l’ideatore e creatore di tutti i livelli del gioco e delle regole relative e ripristinato di energia vitale saltasse fuori dal game spanciandosi dalle risate per la finzione cosi assurdamente credibile in cui si era invischiato.
E così vedesse di amare profondamente Il Gioco Essendolo interamente in ogni singolo atomo.
Infine essendo senza tempo e senza fine tornasse nel gioco a fingere di crederci ma allo stesso tempo senza subirne le regole e sollevando dai pesi delle illusioni tutti gli altri personaggi che altro non sono che Eterne Focalizzazioni di Sé.

Essere Amore

Non ho bisogno di avere, essere è più che sovrabbondante.

Avere limita la consapevolezza di Essere tutto, soltanto Essere la libera.

Solo Essere toglie tutto l’inutile fardello concettuale, dunque non giudica e vede Amore Ovunque.

Vede di Essere l’Essere Amore.

Di Essere Intelligenza Amorevole Intera dal vuoto in ogni infinitesimale atomo.

Vede scomparire l’atomo in una musica e oltre nel puro pensiero.

Vede quindi senza tempo, nella perfezione costante di ogni cosa cangiante.

Vede di Essere l’Uno, il due, e la sintesi amichevole di questa sembianza.

Vede Pace inattaccabile e inattaccata prima durante e dopo ogni conflitto apparente.