VITA UNA

Cosa e’ questo che chiamo IO? certo non ciò che ho créduto. Certo non Alessandra con la sua storia personale. Lei è solo un gioco, un magnífico gioco.

Invece, IO è allo stesso tempo, e incomunicabilmente, Ciò che sta osservando e ciò che e’ osservato.

Questo índice sulla tastiera del cellulare, la mente che lo muove, lo schermo che lo registra in scrittura, e tutti quelli che stanno leggendo o leggeranno.

IO È QUESTA DOLCE CAREZZA, È IL VIVENTE. Siamo tutti, noi UNO.

È lo stesso in tutto, in tutti, ovunque. È IL VERO E UNICO VOLTO DI OGNI ESSERE E COSA

È cosi’ facile dormire e dimenticare La Verita’. Vivere come automi inconsapevoli del Vero e intrisi di dolore quando in realtà ogni dolore è impossibile dal RICORDO DI SÉ.

E lo dico mentre ho ancora gli occhi gonfi di lacrime per il mio cane che sta male al pronto soccorso. Questa illusione è cosi’ vivida… Occorre giocarla senza crederla 😍❤️

Sapere che dietro le forme non c’è nessuno che puo’ morire non essendo mai esistito nessuno di separato dalla VITA UNA. È davvero solo una illusione ottica in cui abbiamo voluto credere, ma, non essendo vera, non è mai esistita.

Siamo Vita immutabile e eterna che gioca a diffrangersi per gustarsi in infiniti modi.

Ricordarlo costantemente rende visibile il Paradiso che Siamo.

Quasi senza parole

È un po’ che non scrivo qui.

Stamattina mi sonó chiesta perché.

E la risposta era vuota.

La spinta a coivolgere tutti in questa quieta gioiosa straripante bellezza che già si riversa su ognuno, riposa nella certezza che gli occhi per vederla si schiuderanno al momento perfetto.

Qui, io, sembra quasi non desideri più niente, ma non è cosi’. Io desidero eccome ! Solo che vedo, riconosco, so, di essere immersa e imparentata totalmente con la sostanza dei miei veri desideri.

La realta’ che vivo è il desiderio di un istante, un giorno, un mese, un anno fa.

Sonó innamorata di questo essere che chiamo ‘ me ‘ e di ogni altro essere.

Mi scopro a guardaré, ascoltare, sentiré le persone senza alcun focus sui contenuti, interamente assorta dalla loro essenza, come se assaporassi un profumo.

E l’aria mi accarezza, e le cose mi amamo, e non sembro aver bisogno di niente.

Tutto trabocca non so più se da fuori o da dentro, non lo distinguo più.

E so che questo Amore è tutto in tutti e ovunque. È una Pace ricca, spontanea, naturale, stupefacente e inattaccabile come l’aspettativa vuota di un bambino forte e felice.

Essere Vita

Mi ascolto…
Sonó felice.
Intrínsecamente.
Da dentro:
è come un odore mórbido, connaturato qui.
È una spontanea qualita’ dell’Essere.
Ma non è mía.
E’ sintonizzarsi con la Vita, sentirla mentre mi vive.
Lasciarmi sopraffare fino a traboccarne nei momenti ordinari.
Lasciar cadere ogni tentazione di conflitto, giudizio, separazione
Respirare tranquillamente.
Sentirmi supervivere in Leí, in pace, totalmente quieta nella vista di questo meraviglioso mondo, anche mentre sembra agitato da come è visto e vissuto da molti.
Sonó felice, vedo e sentó solo bellezza sopraffina.
Ogni altra apparenza, è come un fantasma inconsistente.
Non sonó capace di descrivere meglio questo stato, ma posso dirti che sei questo anche tu.
Se vuoi viverlo, scegli sempre l’amore, ad ogni bivio, oltre ogni ragionevolezza conosciuta.
Amore è totale apertura, unione, intimita’, benevolenza, accoglienza, riconoscimento, passione, cura, rispetto… e nessuna lotta con i loro opposti.
È passeggiare e vedendo una pianta, sentirsi leí, ma senza averlo prima voluto, scoprire di esserla e basta, senza distanza alcuna. È essere tutto, sorridendo perfino dell’idea abituale di apparternere a un corpo personale pur vivendo personalmente.

Ebbro di incanto

Se sei pronto,
inciampi in un granello di sabbia, sprofondi su una vetta, salí in cima ad un dirupo e ti perdí nell’ultimo dei tuoi fratelli.
Niente ha più senso in quell’Amore che vede solo se stesso e che scioglie ogni credenza come neve al sole.
La tua vita fatta di tutti i tuoi saperi implode e il Cuore trema di sopraffina gratuita e sovrabbondante bellezza proprio li’ dove non ti aspettavi mai di poterla trovare.
Incrédulo, stupito, ebbro di incanto, sei arreso e grato mentre ti guardi essere in ogni essere e cosa.

L’Amore di me

Alessandra non esiste veramente per come si vedeva. Alessandra è Amore.
Ho solo creduto di essere piccola e fragile collegando le esperienze le emozioni, i processi cognitivi, creando una storia personale, scegliendo dolori e pesi che tenessero insieme quell’idea sminuita di me, quella contrazione energética in cui collassa la Verita’ di Chi Sono.
Io, uno degli infiniti punti focali di una unica Vita che non muore mai perché neanche nasce mai ma sempre E’ uguale a Sé Stessa mentre si sperimenta in ogni eterno adesso. Mentre scrivo, non ci sonó come entita’ separata, e insieme non sonó mai stata più vera e presente che in questa scomparsa.
Vívere fuori dall’idea di me è Liberazione.
Esisto sempre solo ora, e questo attimo non conosce storia, ne’ qualcuno di Piccolo di nome Alessandra.
Io sonó Amore.
Pura Liberta’.
Sonó l’Amore di me, di questa forma ora ed in ogni ora che arriva.

PERCORSO BREVE

Importante !!

LA RICCHEZZA E’UNO STATO D’ANIMO PRIMA CHE UNA REALTA’ ECONOMICA… e questo accade quando l’energia della vita e l’energia del denaro, che sono la stessa cosa, possono fluire liberamente.
E’ per raggiungere questo nuovo modo di essere che vi invitiamo a partecipare a:

NUOVA NORMALITA’ e CONSAPEVOLEZZA PROFONDA nel RAPPORTO CON IL DENARO E L`INVESTIMENTO

9 – 15 – 22 settembre – ore 21
3 Incontri online per lasciar andare vecchie credenze e abitudini sul denaro, imparare a rapportarci a questa energia potente in modo nuovo e libero da pensieri limitanti, che spesso sono i nostri ostacoli inconsci.

Per info e iscrizioni: cristinaspolaor18@gmail.com

Paradiso sempre

Questo e’ Il Paradiso, la dimensione eterna e inattaccabile, il Sogno dell’Essere Infinito.
Siamo gia’ Il Nulla straripante di Tutto e la possibilita’ di farne esperienza come individuo restando Quello.
Ma ogni singolo istante decadiamo nella tentazione del tempo, dell’imperfetto divenire apparente solo perché abbiamo paura di vedere che l’unico nemico ( inesistente in realta’ ) e’ Il nostro subdolo desiderio di fallimento che si manifesta come persone ostili, cose negative, relazioni andate male, eventi avversi, malattie, infermita’, tragedie, pandemie …
Eppure basta La Scelta di Amare, di accogliere tutto come un errore di percezione a riportarci a casa, nella cabina di regia delle scene che vivíamo e dalla quale non abbiamo piu’ bisogno di cambiare nulla.
E con Questo Amore la scena cambia da sola.
Amiamo, guardiamo e tutto si inchina all’Amore che Siamo perché quel tutto siamo ancora noi.

Solo Uno

Le persone non esistono davvero.
Tutti e ognuno siamo solo pensieri dell’Uno.
Dell’Unico Essere Autoessente che vive. E Vive sempre solo Lui anche mentre crediamo di essere persone con esistenze separate.
Anche mentre vivíamo i nostri sogni, Siamo Quello che gioca in Sé Stesso.
Non possiamo morire, ne’ fallire, ne’ perdere.
Siamo La Perfezione ovunque e in ogni istante comunque possa apparire.
Non c’e niente da raggiungere, tutto e’ compiuto da sempre e per sempre.
Basta vederlo, anzi ricordarlo.
Ma occorre guardare sempre come nascendo in questo solo istante.
Da qui i confronti col passato sonó impossibili e il futuro un concetto non ancora immaginato.
Solo presente infinito e lo stupore negli occhi che neanche puoi definire “tuoi”.
Sei e basta.
Cosa?
Questo vasto sconfinato accadere e le forme che vi appaiono.
E i corpi appaiono esterni, come non ci riguardassero davvero.
Li muoviamo dal di fuori come telecomandati.
E non siamo mai stati capaci di amarli tanto profondamente come ora che non dicono niente dei te personali mentre dicono tanto come mezzo di manifestazione dell’ Amore Impersonale Che Siamo.
La morte non esiste perché nessuno e’ mai nato davvero.
Dobbiamo solo uscire dal vaso ( idea personale di noi stessi ) in cui siamo autorinchiusi.
La Verita’ e’ cosi’ semplice e evidente da sembrare invisibile.
Ma e’ Vera e niente altro e’ Vero.

DIO

Sono baciata e abbracciata da dentro e da fuori costantemente.
Incontro Dio, il mio Eterno Amante, dentro e fuori continuamente e ogni gesto, tocco, pensiero, sguardo, respiro e’ fare L’Amore con Lui.
Mi corteggia da sempre ma, non riconoscendoLo, Lo respingevo credendo potesse ingannarmi. Invece era questo assurdo pensiero di paura a ingannarmi e impedire che mi arrendessi al Suo Eterno Amore.
E’ Lui che si prende cura di me, di ogni mío desiderio e nell’esaudirlo mi raccomanda che il prossimo sia anche piu’ magnífico.
E’ Lui il Príncipe Azzurro delle fiabe di ogni tempo, e’ nel Suo Bacío che apro gli occhi per sempre su Chi Sono e il tempo finisce nell’ Eternita’.
Le cose non sono piu’ cose, le persone non sono piu’ persone, Lui sempre Lui come acqua nel mare.
Ringrazio e volo in questo orgasmico canto.