RISVEGLIO E RIGENERAZIONE

Capitolo 1

Felicita’ incondizionata alla portata di tutti

Facile e difficile insieme.
Risvegliarsi alla consapevolezza di Sé e divenire liberi e leggeri e’ di una semplicita’ disarmante, ma a moltissimi non è ancora accaduto e forse per adesso non accadrà neanche a te.
Ma sappi fin d’ora che non ha alcuna importanza che ti accada ora o dopo o tra molti anni. Infatti quando sarai pronto accadra’. Sicuramente e semplicemente. E accadrà a tutti in questa o al massimo in altre generazioni.
Siamo tutti, ma proprio tutti, destinati alla Gioia senza fine. E non c’è modo di perderci poiché siamo intensamente amati.

Io comunque provero’ a darti qualche indizio nella speranza di abbreviarti l’attesa e donarti quanto prima questa indicibile gioiosa pace.
Si perche’ devi fare tu il tuo percorso, non posso disegnartelo esattamente io. Ognuno ha il suo proprio. E qualsiasi parola io ti dica mi raccomando non prenderla alla lettera ma solo come una indicazione di massima, solo come se le parole fossero come l’indice di una mano che indica una direzione. Non attaccarti alle parole e al singolo esempio, ascoltali ma non legartici troppo, potrebbero infatti servire per te altre parole e altri esempi e sarai tu a trovarli e a sostituirli ai miei. Ma potrai farlo solo se non avrai preso troppo alla lettera i miei.

Prima di ogni altra cosa rilassati e guarda alla tua vita. Se ci sono persone o situazioni con cui sei adirato o di cui porti il peso; prima di proseguire nella lettura prenditi qualche giorno per alleggerire tutte le tensioni e perdonare te stesso e ogni altra persona.
Sinceramente, augurando a te stesso e a ciascuno di loro ogni bene e ogni benedizione.
Non proseguire finchè non avrai realizzato questo punto.
Pensa e senti ogni altra persona come se fosse una copia di te stesso.
Una copia con qualche sfumatura diversa da te, ma comunque un altro te stesso.
Inizia a amare ogni altra persona come te stesso, come fosse tuo figlio o tua figlia, o tuo fratello o tua sorella.
Il perché ancora non lo sai, ma lo scoprirai.

Inoltre, prima di proseguire, accetta e accogli con gratitudine e fiducia tutto ciò che sei e tutto ciò che è ora la tua vita. Se qualcosa non è come vorresti e puoi cambiarla fallo; altrimenti accoglila e accettala per come è con una fiducia incrollabile che è esattamente quello che deve essere per il miglior bene tuo e di tutti.
Inizia a fidarti della Vita e dell’Universo. Una fiducia con la F maiuscola, una fiducia che agli occhi dei più potrebbe apparire insensata e folle.
Con questa Fiducia e avendo realizzato nel cuore e meglio ancora nei fatti il Perdono del punto precedente puoi proseguire.

Lo hai fatto ?
Bene, ora prenditi un po’ di tempo per te, da solo, senza fretta, senza dover guardare l’orologio e stare in ansia per dover a breve correre a fare qualcosa.
Se ora non puoi chiudi adesso questo libro e riaprilo quando potrai farlo.
Puoi ora? Bene allora, ora rallenta il tuo ritmo; smetti anche un momento di leggere, respira, respira, respira… Con calma ascoltati mentre respiri, guardati lentemente intorno, sofferma lo sguardo qualche momento su quanto vedi…
E ora fermati con lo sguardo sull’ultima delle immagini che hai guardato.
Cosa e’ ?
Una parete? Una poltrona? Un quadro? Il tuo gatto? Un albero? Il cielo? Il mare? Cosa e’ ?
Ok. Adesso improvvisamente non e’ piu’ quello che sapevi essere.
Era una parete? non lo e’ piu’; cioe’ e’ qualcosa che tu hai imparato e definire parete ma da ora in poi non sara’ piu’ solo una parete.
Era una poltrona? non lo e’ piu’; cioe’ e’ qualcosa che tu hai imparato e definire poltrona ma da ora in poi non sara’ piu’ solo una poltrona.
Era un quadro? non lo e’ piu’; cioe’ e’ qualcosa che tu hai imparato e definire quadro ma da ora in poi non sara’ piu’ solo un quadro.
Era il tuo gatto? non lo e’ piu’ ; cioe’ e’ qualcosa che tu hai imparato e definire come il tuo gatto ma da ora in poi non sara’ piu’ solo il tuo gatto.
Etc etc…
Immagina.
Immagina di essere stato come ibernato per secoli e di risvegliarti senza ricordare assolutamente nulla di te, del tuo passato, della tua storia, del tuo lavoro, delle tue conoscenze, della tua istruzione, dei tuoi giudizi, delle tue aspettative.
O meglio, in realta’ ricordi tutto, ma tutto e’ divenuto senza peso per te. E’ solo una storia che hai vissuto, solo una storia… Ti sdoppi quasi… La tua storia diviene una storia che ha vissuto colui che credevi di essere tu e che ti e’ servita a risvegliarti dall’ibernazione con occhi nuovi.
Ti svegli, e…
L’illusione ottica della tua coscienza e’ sparita, ma te ne accorgi solo ora che prima c’era ed era una illusione ottica. Fintanto che non scompare, in realta’ ci stai immerso dentro e non sai di lei. Non sai che ti sei finora identificato con lei.
Comunque finalmente e’ svanita e tu ti trovi a guardare attorno a te e dentro te con occhi diversi.
Ora sei senza velo e prima, prima, durante la lunga ibernazione, quando vivevi la tua vita, la tua storia, la tua inconsapevole illusione ottica era come se l’illusione consistesse nell’indossare, inconsapevole, degli occhiali spessi e sporchi che distorcevano e imbrattavano con lo sporco delle lenti tutto quello che vedevi.
La tua realtà era fredda e dura e difficile, era una lotta quotidiana solo a causa di quella distorsione, di quegli occhiali che non sapevi di avere diciamo così.
Comunque ora ti sei risvegliato, gli occhiali si sono rotti, riconosci tutto e tutti, e anche te stesso solo che…
Tu non sei piu’ tu.
Cioe’, sei diventato in realta’ finalmente davvero tu, e non sei piu’ schiavo di chi credevi illusoriamente di essere.
Immagina di risvegliarti in questo stato un mattino, e ti scopri straniero in casa tua, ma meravigliosamente straniero!
Infatti inspiegabilmente il rumore del traffico sotto casa tua e’ divenuto una piacevole melodia, ti affacci e il cantiere di lavoro e gli operai e le macerie della lottizzazione davanti casa sono di colori accesi e piacevoli, nell’aria c’e’ profumo di fiori tropicali e tu ti senti alle maldive mentre sai di essere scarruffato in ciabatte, sudato e hai molto da fare.
Eppure non sai staccarti da quello che senti e vedi…
Fuori e dentro te sta suonando una musica sconosciuta e istintivamente ogni cellula del tuo corpo la sente e la riconosce e si mette a vibrare in sintonia con quella frequenza; sei tornato giovane, sei giovanissimo.
Si’ sei rinato. Così, di colpo!
Un’ondata di misteriosa energia ti ha investito e ti ha trasformato.
Hai sentito come un avvolgente e morbido abbraccio protettivo e calmo, come se una entità buona improvvisamente si manifestasse a te e ti rivelasse di essere tutto quanto conosci e anche quanto non conosci e te stesso e tutti gli altri pietre piante e animali compresi. Tutto quanto esiste e è manifestato e anche quanto non esiste come manifestato. Questa entità buona ti ha invaso e rivivificato di nuovo. Non ti abbandonerà più mentre sai che nemmeno prima ti aveva abbandonato: solo non la conoscevi ancora. Ma lei era già.
Ora sei lì.
Sei stupore e gioia incommensurabili.
Ti senti addosso lo stupore e la meraviglia e la voglia di vivere di un bambino; tu canti e balli e sei veramente nel tuo intimo libero e leggero e felice come se fossi in vacanza ai tropici e tutto stesse andando benissimo da sempre. Non solo… Ma sai anche, perche’ improvvisamente questo ti sta inscritto in ogni cellula da che e’ finita l’illusione ottica di prima, che la vacanza non finira’ mai.
Anzi in realta’ la vacanza non e’ mai iniziata e mai finira’, e’ semplicemente sempre stata senza che tu fossi stato capace di riconoscerla.
E la vacanza e’ in realta’ la Vita, la tua stessa essenza: tu hai scoperto e saputo di essere la Vita stessa.
Allora, dimmi:
Quello che hai immaginato ti piace?
Si?
Allora ho una buona notizia per te e una che adesso ti puo’ sembrare cattiva:
La buona e’ che in realta’ alle maldive in vacanza tu ci sei gia’ adesso.
La cattiva e’ che potresti non esserne consapevole ancora per molto tempo e non esserne consapevole significa non fare esperienza e non vivere la vacanza alle maldive pur essendoci da sempre.
Ti sta accadendo quello che accade alla maggioranza degli esseri umani e cioe’ lasci che la tua mente proietti a te stesso la realta’ che lei percepisce. E purtroppo la mente e’ centrata su una percezione del se’ come separato da tutto il resto e in lotta per la sopravvivenza o l’accaparrarsi potere e prestigio a scapito degli altri.
Secoli e secoli di cultura competitiva sono profondamente inscritti nei tuoi schemi di interpretazione e percezione del mondo; nessuna sorpresa quindi se questo che senti e vivi nel tuo intimo e’ quello che sperimenti fuori di te.
Ma se invece tu riesci come alcuni uomini sanno fare a distaccarti dalla convinzione e dalla percezione del tuo se’ come separato e in lotta per la sopravvivenza, se invece riesci a sospendere la mente e ad attivare il cuore a monte della mente allora inizi a capire…inizi a sentire.
Solo se riesci a stare a cuore aperto e a sottomettere la mente razionale al potere del cuore rendi la mente creativa e feconda e diventi capace di accogliere nuovi e diversi schemi interpretativi e percettivi della realta’.
Se stai fuori dalla mente e profondamente nel cuore, se riesci ad essere in amore verso tutto e tutti e verso te stesso per primo, magicamente, inspiegabilmente il tempo si dilata, il passato perde peso e il futuro perde interesse. La tua unica e perenne dimensione diviene il presente e nel momento presente affiorano al tuo nuovo essere le connessioni vitali e potenti con ogni altra persona e cosa.
Nella Presenza rallenta anche l’invecchiamento e in qualche momento si inverte il senso del processo. In qualche momento è possibile ringiovanire.
La tua consapevolezza si afferma e espande.
Gli altri divengono per magia un altro modo di essere di te stesso, diventano ricchezza e condivisione, e scompare la possibilita’ di entrare in conflitto con loro.
Persino se qualcuno ti aggredisce!
All’improvviso hai il sole fuori mentre ti senti in una spiaggia dei caraibi e il sole dentro come se tu, tornato giovane, conoscessi l’amore per la prima volta.
Ed e’ veramente cosi’. Ti innamori profondamente della vita, ecco tutto.
E la vita di rimando ti risponde amandoti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...