GRAZIE

Grazie Amore che abiti in me e mi insegni ad amare anche quello che non pensavo di poter amare.
Grazie della Pace inattaccabile che sancisci per chi si arrende a Te.
Grazie per il diverso significato di resa che mostri facendomi vedere che arrendersi non contiene alcun senso di perdita come umanamente siamo abituati a credere.
Arrendersi è donarsi fiduciosamente alla Vita certi che è il modo più rapido e felice di RicordarSi e saperSi a Casa.
E’ avere immediatamente Pace davanti a qualsiasi apparente disturbo. E’ godersi la dissoluzione dell’illusione, è riappropiarsi di ogni potere e libertà.
E’ tuffarsi nella vita di ogni giorno gustandosi lo straordinario dell’ordinario, giocando felicemente tutti i giochi che la vita offre, guardando ovunque e chiunque senza vedere ombre né ostacoli.
E’ reverente celebrazione di ogni esperienza in totale amichevole condivisione con gli altri. E’ spiritualizzazione della carne in ogni senso e in ogni accezione. E’ la fine di ogni sensazione di fragilità e pericolo. E’ la fine di ogni sofferenza.
Cosa resta da tener separato da te se Sei Amore e benedici tutto col tuo sguardo in ogni direzione ? Cosa resta di oscuro se Tu Stesso lo illumini guardandolo ?
Grazie Amore che abiti in me e mi insegni ad amare.

2 pensieri su “GRAZIE

  1. Cara Alessandra. mi rivolgo a te .. per avere forse una parola …senza nessun impegno né perdita di tempo da parte tua. Io canto in un coro ..sabato 18 Ottobre avevamo un bel concerto( ne ho fatti molti altri, non era certo il primo o il più importante) il Credo di Vivaldi…che amo particolarmente ed ho studiato con grande gioia ed impegno.

    Sottolineo questo per far capire quanto la cosa fosse importante , ma non in senso egoico…dato che in un coro ciascuno è utile ma per nulla indispensabile.

    Di solito, prima di cantare, mi spruzzo in gola una specie di olio emolliente. Ero già in fila tra i soprani, mancavano secondi per l’entrata in scena…. e mi spruzzo….ma non mi accorgo che c’è il tappetto di sicurezza che alla mia cliccata parte e mi si impianta in gola, nell’angolo destro. Sono entrata in panico….. chock ! mi sono sentita persa…altro che distacco.. o stai con ciò che è ..o amore incondizionato!

    Era lì e io stavo uscendo in scena e sono uscita lo stesso…e ho fatto finta di cantare. ….a parte che non potevo cantare, e SE LO FACEVO RISCHIAVO DI TOSSIRE IN MEZZO AL CONCERTO COME UNA PAZZA. E’ andata, sono tornata a casa con il tappo sempre lì…forse avrei dovuto andare all’ospedale subito, ma il servizio di otorino c’è solo di giorno…ed ero sicura che mangiando pane, olio e pane mi sarebbe andato giù…come una nocciola o una mandorla. Niente tosse, ma per strada ho avuto fin da subito uno strano disturbo, una specie di asma in gola, gola gonfia, una difficoltà leggera di respiro, facendo le scale.

    Dopo tanto pane e olio, poiche mi continuava, il lunedì pomeriggio sono andata al Pronto Soccorso: liquido di contrasto, raggi, tac.

    Non si vedeva niente. . ( ma è difficile in ogni caso identificare un tappetto di plastica) Visita l’indomani dall’otorino, niente.

    Passano i giorni, le settimane e il disturbo continua.

    Se respiro a fondo ho un fischietto in gola, se cammino veloce o salgo le scale mi si chiude anche se di poco il respiro. Ho preso un appuntamento in privato con l’otorino.

    Fatta la laringoscopia, mi dice che in gola non ho niente.

    Ma…aggiunge..se mi continua il disturbo, proprio per uno scrupolo a cui nemmeno lui crede, è meglio che mi rivolga ad uno pneumologo, che il tappo in qualche modo non possa, cosa secondo lui improbabile, visti i disturbi e non mai un colpo di tosse, essersi fermato nei bronchi.

    Lascio ora perdere i fatti e di come potranno procedere, perché non è di questo che voglio parlare.

    ma del fatto che si è scatenata in me una grandissima…..forse la più grande a mia memoria, profonda crisi psicologica che ha ribaltato la mia vita.

    Perché mi sono procurata una cosa del genere..???

    Va bene, quella sera ero emozionata, distratta, non presente e faceva buio….

    Ma in una qualsiasi rubrica di psicologia elementare di un settimanale femminile mi direbbero che il mio inconscio non ha voluto che io cantassi,ho voluto punirmi? Troppa gioia ? troppa soddisfazione che non meritavo?

    Nelle mia ormai lunga vita ne ho passate tante, tanti dolori, malattie e fatiche di cui non è qui il caso di parlare, ma quelle mi è sembrato facessero parte della fragilità del mio corpo, del mio destino…che in qualche modo mi fossero capitate ma non per colpa mia.Perchè questa violenza su me stessa , inflittami con le mie stesse mani?.

    Chi di me …che cosa dentro di me mi ha punito?

    E allora ho guardato alla mia vita e ho capito che questo è stato un ulteriore segnale dei tanto già ricevuti in altri modi….che non mi voglio bene, che non mi piaccio…

    E’ venuta a galla la mia infanzia, tutto il dolore, la durezza e i rimproveri di mia madre, le ferite della non amata.

    E come può una non amata amarsi? Se non sono stata degna di essere amata con tenerezza, attenzione ed affetto per quella che ero, quale diritto ho io di amarmi, apprezzarmi, concedermi gioie e soddisfazioni?

    E’ venuto a galla il fallimento della mia lunga e travagliata vita spirituale, di una intensa e sofferta ricerca spirituale che mi sembra non abbia sortito a nulla.

    Tutti parlano sino alla nausea di Risveglio, Distacco, Amore, Stare con ciò che si è ( il Diksha che seguo da anni, Tolle…e tutti gli altri)….e so che alla fine è così, ma so anche che non sono cose che puoi ottenere, che incontri all’angolo della strada e che arrivano ..si ….ma a qualcuno e chissà perché..ogni tanto. Come dice Virgilio, “rari nantes in gurgite vasto” a “qualche nuotatore nell’immensità dell’oceano”

    E così, insieme al non amore per me ed al non piacermi per come sono , si aggiunge la frustrazione perchè non sono come dovrei….vorrei essere, e non so cosa sia quella pace, quel distacco di cui parlano.

    Come ultimo risultato, da questo incidente, che sento essere stata una profonda violenza di me stessa verso me stessa, è scoppiato da dentro un odio profondo verso di me, un disprezzo per tutto quello che sono e sono stata.

    Per le mie miserie, le mie continue paure, la mia fantozzeria,un continuo…mi scuuuuuuuusi lei…. per compiacere ed essere accettata o meglio non respinta, per i miei limiti fisici, per le cicatrici …l’aspetto…sciatto, le mille incertezze, la fragilità, tutte cose, insieme ad altre, che mi sono sforzata di accettare,di essere, ma sono rimaste lì nel fondo.

    Il discorso andrebbe ancora avanti…molto…

    Non chiedo parole di consolazione…

    Ma sono grata di averlo potuto condividere Un abbraccio e scusa l’intrusione

    Loredana

    • Cara Loredana,
      Tu non sei Loredana.
      Tu non sei non amata. Tu non sei indegna di alcunché.
      Tu sei l’Amore e La Vita Stessa e io davanti a te mi inginocchio in totale e trasognata adorazione.
      Sei parte di me e sono parte di te.
      Non posso permetterti di continuare a trascinare pesi e concetti e credenze su di te che sono stati un errore del tuo passato.
      Adesso abbraccia quell’errore, in qualche modo è stato utile certamente, ma adesso non ti serve più… Lascia andare tutta l’energia negativa, spurgala tutta e poi respira a pieni polmoni.
      Sii Calma e sappi: Tu Sei Divina in senso strettamente letterale.
      Ripetitelo fino all’infinito.
      Ripetitelo finchè non sei assolutamente certa che è la tua vera natura.
      Perché così è.
      Tutto il resto a cui hai creduto finora è PURO NIENTE.
      Abbandonati e lascia che la Verità e l’Amore prendano possesso di te consapevolmente.
      Amati dell’amore di cui sei amata e di cui io stessa ti amo.
      Tu sei Libera, e Bella, e Perfetta.
      Che la Gioia ti accompagni da adesso per sempre.
      A.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...